ARREDO OLFATTIVO
Quando si parla di “Arredo olfattivo” si fa riferimento alla capacità di arredare e arricchire gli ambienti creando atmosfere particolari.
Il profumo di solito è la prima sensazione percepita quando si entra in una casa, e quale migliore accoglienza possiamo offrire ai nostri sensi se non quella di una fragranza che assecondi e completi il nostro gusto estetico!
La casa infatti è lo specchio del nostro mondo interiore raccontato dall’arredo e dai vari complementi ma anche dalle fragranze che vestono gli ambienti, in una contaminazione sensoriale che coinvolge l’universo percettivo di ciascuno di noi.
L’arredo olfattivo è dunque un’arte che richiede la capacità di individuare una profumazione che dia carattere a ciascun ambiente.
Il nostro progetto suggerisce la fragranza giusta per ogni ambiente, valutando gli spazi, l’arredamento e gli effetti benefici ed emozionali che possono essere evocati.

LA CONSULENZA DI ARREDO OLFATTIVO
Il segreto per scegliere la fragranza d’arredo più adatta alla propria casa sta nell’affidarsi alle emozioni che suscita la nostra percezione olfattiva.
La fragranza deve anche esprimere il mood e l’energia che pervade ogni ambiente, creando le atmosfere desiderate.
Il consulente di arredo olfattivo vi guiderà in un percorso emozionale alla scoperta dei vostri sensi e dei profumi della Sicilia tra gli ambienti della vostra casa/struttura.

PERCORSI OLFATTIVI
Pensiamo ad un percorso olfattivo attraverso i vari ambienti.
Per le parti comuni come ingressi e soggiornodove solitamente si accolgono gli ospiti e magari si consumano pasti è opportuno optare per soluzioni d’arredo olfattivo in base alla stagione.
In primavera è possibile regalare vivacità e allegria con fragranze fiorite come i bouquet di fiori bianchi, il gelsomino e la zagara, le fragranze fresche di rugiada di prati verdi e fiori di campo, o quelle aromatiche come il fico e gli odori tipici della macchia mediterranea.
Gli agrumi, in particolare il limone e il mandarino, fragranze fresche e gioiose che creano armonia e favoriscono la convivialità, sono perfetti per la stagione estiva.
I muschi che ci ricordano gli odori del sottobosco settembrino ed i legni, che creano atmosfere melanconiche e confortevoli, saranno da preferire in autunno.
Gli aromi più caldi e speziati, che creano un ambiente accogliente e invitante, saranno adatti alla stagione invernale.
Per ottenere una percezione del profumo di maggior intensità è consigliabile abbinare al diffusore con shangai (bastoncini) l’uso del profumatore spray della stessa fragranza.
In cucina è preferibile l’utilizzo di un diffusore a bacchette che garantisca una profumazione graduale e costante, ottimo sia per contrastare i cattivi odori, sia per creare un ambiente accogliente.
Nella camera da letto il consiglio è quello di alternare nuvole di lavanda per conciliare sonni tranquilli, a note speziate e sensuali o romantiche come quelle del gelsomino.
Per le camere si consiglia di utilizzare spray per modulare la profumazione a seconda delle necessità, affinché la percezione della fragranza non risulti invadente e fastidiosa.
Per il bagno la lavanda è la nota che meglio si presta, ma anche le note marine e quelle muschiate sono ottime per contrastare i cattivi odori ed offrire una sensazione di freschezza e pulizia.
Anche per questi ambienti è consigliabile una profumazione costante con diffusori a bacchette e a supporto l’utilizzo di pot-pourri profumati della stessa fragranza e candele per momenti di relax.
La scelta di diffusori con shangai in midollino naturale e nebulizzatori spray per profumare gli ambienti, è la più sana rispetto alle alternative in commercio, in quanto il rilascio costante di sostanze volatili potrebbe risultare inquinante e irritante, possibile causa di allergie.

SOGGIORNO: CIURI CIURÌ BIANCO – DAMANTI – DAMURI – LIMONE SALATO -PRIMAVERA DI SICILIA – ZAGARÌA 
CUCINA: ARANCIO E VANIGLIA – CIURI CIURÌ ROSSO – LIMONE SALATO – MANDARINO
CAMERA DA LETTO: CIURI CIURÌ ROSSO – ORO DI LAVANDA – SCIARA
BAGNO: MEDITERRANEO – ORO DI LAVANDA – SCIARA – PRIMAVERA DI SICILIA